Una fase entusiasmante! Lo sviluppo del bambino a 2/3 anni

bimbiIl bambino a 2/3 anni compirà progressi significativi nel suo processo di maturazione, grazie a un'”impennata” nello sviluppo del cervello. E’ il periodo in cui si mantiene memoria della consapevolezza delle altre persone e del riconoscimento delle cose del passato. La visione si è sviluppata ormai quasi completamente e consente al piccolo di muoversi nello spazio con grande scioltezza e sicurezza. E’ un periodo di integrazione sensoriale: il cervello combina e utilizza le varie informazioni ricevute dalle orecchie, dagli occhi, dalla pelle, dal naso, dalla lingua, dai muscoli, attribuendovi uno specifico significato – la percezione consiste in questo. La consapevolezza corporea può ora comprendere sia il lato sinistro sia il lato destro del corpo. I bambini sono ora in grado di eseguire azioni diverse con le gambe e le braccia e ciò permette loro, ad esempio, di andare in triciclo: una gamba giù, una gamba su e con le braccia fanno altro. Si assiste inoltre a un’esplosione dei compiti in cui è coinvolta la motricità fine, come tagliare un pezzo di carta – azione complessa, in cui una mano regge il foglio e l’altra aziona le forbici. Se questo livello di funzione cerebrale non è ancora sviluppato, le due mani cercheranno di fare la stessa cosa.

Non è importante se un bambino sia in grado di eseguire queste attività, bensì quanto tali attività siano intense, frequenti e prolungate nel tempo.

GIOCO DELLA CONSAPEVOLEZZA CORPOREA

Dite a vostro figlio di toccare le varie parti del corpo seguendo i vostri comandi.

E’ in grado di farlo tenendo gli occhi chiusi?

Chiedetegli ad esempio di mettere la mano destra sulla spalla sinistra. A questa età i bambini stanno ancora imparando a distinguere destra e sinistra, quindi potrebbe essere utile applicare un adesivo su uno dei due lati del corpo.

Chiedete a vostro figlio di toccare una parte del corpo con un’altra, ad esempio di toccare con le mani le spalle o le dita dei piedi. Chiedetegli anche di toccare alcune parti della stanza, ad esempio poggiare un orecchio alla parete oppure mettere la mano destra contro la porta.

La consapevolezza corporea è la chiave dello sviluppo fisico e mentale. Una conoscenza accurata e un’immagine positiva del corpo devono continuare a svilupparsi finchè il bambino non riesce a interagire con il suo ambinete in modo spontaneo e soddisfacente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...